Quali tipi di carne scegliere per il barbecue?

La scelta della carne: un fattore da non trascurare

Il barbecue ha da sempre un potere fortemente aggregante tra le persone. Per molti si tratta di una vera e propria filosofia di vita e non esiste serata con gli amici che non si debba passare almeno in parte davanti alla griglia.

I preparativi presuppongono la scelta del barbecue adatto, del luogo dove farlo, delle bevande, delle persone da invitare, etc. A volte però si trascura o rimanda all’ultimo minuto quello che possiamo definire uno degli elementi chiave della nostra grigliata: la scelta del tipo di carne.

Il rischio è quello di andare in macelleria e doversi accontentare di qualcosa che potrebbe comunque andar bene, ma che non rappresenta il massimo per un barbecue con i fiocchi. In questo articolo andremo a vedere quali sono i tipi di carne più adatti per fare un barbecue impeccabile.

La grigliata perfetta

Uno dei problemi riscontrati dai profani in questo settore è il risultato della cosiddetta carne “dura e secca”. Per ovviare a questo problema, la scelta del tipo della carne giusta è essenziale. Un principio fondamentale è che bisogna optare per un tipo di carne che non si cuoce troppo velocemente e che contenga una buona dose di grasso, cosa aiuta a mantenere la carne tenera e succulenta.

La carne bovina è tra quelle che sopportano meglio le alte temperature. A tal riguardo, pezzi come la lombata, la costata, il filetto o la noce sono quelli più consigliati.

Non esiste una grigliata che si rispetti senza la carne di maiale. Puntine, braciole, pancetta, capocollo… c’è solo l’imbarazzo della scelta. E’ sicuramente il tipo di carne più saporita, che possiede un aroma tipico inconfondibile. Anche in questo caso andremo a prediligere i tagli con un po’ di grasso, per evitare un risultato poco gradevole.

Se siamo dei veri amatori del barbecue, allora possiamo osare qualcosa in più, preparando il pulled pork, un piatto dal sapore unico ed inconfondibile che richiede un po’ di impegno in più nella preparazione ma ripagherà riccamente tutte le vostre fatiche.

Alcuni storcono il naso quando sentono parlare di pollo alla griglia. Effettivamente, questa carne un po’ meno “nobile” non è certamente la più saporita, ma possiamo dire con assoluta certezza che potremo farla diventare uno dei nostri piatti forti alla griglia, soprattutto se accuratamente marinata. La marinatura per qualche ora con olio, limone, rosmarino ed altre spezie che ci piacciono, la manterrà morbida ed esalterà il suo sapore più delicato. Le ali, le cosce, le sovra cosce ed il petto sono le parti migliori.

Possiamo dire che la scelta della carne giusta va fatta anche in base ai gusti ed ai diversi tipi di appetito. Chi ama il gusto deciso dall’aroma particolare non saprà fare a meno dell’agnello, le cui parti più prelibate sono il costato, la spalla ed il cosciotto.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*