Cashback e lotteria degli scontrini, che cosa sono

Cashback, super cashback sui pagamenti digitali e lotteria degli scontrini sono un’iniziativa del Governo per incentivare l’uso della cosiddetta moneta elettronica, per contrastare l’evasione fiscale attraverso i pagamenti in nero.

Il tutto rientra nel piano Italia Cashless, il Governo con questo quadro di lavoro più ampio vuole modernizzare l’economia a livello digitale, nella transazione elettronica vede uno strumento potente di trasparenza e sicurezza da promuovere anche tra la fascia più anziana del paese.

Cashback e lotteria degli scontrini per aiutare i negozi fisici

Cashback significa rimborso, è un termine molto conosciuto nel mondo dei casinò e delle scommesse (22bet.eu.com). Qui però non parliamo di attività aleatoria ma di recupero dei soldi che spendiamo nei negozi fisici. Infatti, l’iniziativa premia l’uso delle carte di pagamento elettroniche o delle app pay per acquisti nei negozi più che negli e-commerce.

Viene scelto il commercio tradizionale piuttosto che quello online per supportare i negozi in crisi per la Pandemia, gli e-commerce infatti nel lockdown sono riusciti a crescere e a portare avanti i loro guadagni seppur provati. Mentre in Francia, si è scelta una lotta diretta contro Amazon, ad esempio, impedendogli di pubblicare e diffondere degli spot sul Black Friday, in Italia si è scelta una battaglia indiretta: si punta sulla scelta del consumatore partendo dagli strumenti di pagamento digitale.

Come funzionano cashback e supercashback natalizio?

In principio era il Cashback, poi si è deciso di aggiungere l’Extra Cashback per incentivare l’uso dei pagamenti digitali con lo shopping natalizio.

Il programma inizia l’8 dicembre e dura fino al 31 dicembre 2020. Facendo dai dieci acquisti in sù con carte di credito, carte di debito, bancomat, Stispay, App pay come quelle di Apple, Google o Samsung si ottiene il 10% di quanto speso fino ad un massimo di 150 euro. La somma verrà accreditata nei primi mesi del nuovo anno.

Il cashback che parte dal 1 gennaio 2021 funziona allo stesso modo ma con un periodo di validità molto più grande. Il rimborso è sempre del 10% su acquisti in negozi, bar, ristoranti, supermercati, grande distribuzione e addirittura con professionisti e artigiani, infatti anche loro possono accettare i pagamenti con pos (adesso anche portatili) o servizi mobile.

In questo caso, non c’è un importo minimo di spesa da rispettare, un numero di acquisiti da dover assolvere, il rimborso che si ottiene all’anno è fino a 300 euro. Ogni sei mesi, se si sono effettuati 50 pagamenti si può ottenere già una metà del rimborso fino a 150 euro. Per singola transazione lo Stato ha scelto un rimborso massimo di 15 euro.

Cos’è e come funziona la lotteria per gli scontrini

La lotteria degli scontrini è un secondo concorso che parte dal 1 dicembre 2020. Possono partecipare tutti i cittadini residenti in Italia.

Per partecipare bisogna visitare il sito lotteriadegliscontrini.gov, iscriversi con Partecipa Ora, verrà rilasciato un codice alfanumerico abbinato al proprio codice fiscale da presentare in cassa al momento di ogni pagamento.

Si possono fare acquisti di beni e servizi pari o superiori ad un euro, l’importante è che venga rilasciato lo scontrino.

Ci sono estranzioni annuali, mensili, settimanali, premi speciali per i pagamenti digitali chiamati “zero contanti”. Come nelle lotterie tradizionali, anche quella degli scontrini mette in palio primi premi milionari.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*