Elioterapia sotto l’ombrellone è possibile e perchè

Introduzione, curarsi con il sole fin dall’antichità

Elioterapia si può scrivere anche helioterapia, unisce due parole del greco antico che significano Sole e Cura. Helio era anche una dività greca, il titano che rappresentava il sole.

La Grecia, ieri come oggi, si caratterizzava per ampie terrazze balneari e cittadine, una cura della natura anche nelle case legata ad un cultura profonda e religiosa. Il corpo veniva allenato attraverso esercizi giornalieri sotto il sole e i romani, che riprendevano molte abitudini, crearono nelle loro città delle terrazze definite solaria dove il corpo veniva guarito e rafforzato attraverso i raggi solari.

Dal Rinascimenti in poi, iniziò uno studio scientifico vero e proprio sui benefici dell’elioterapia. Lazzaro Spallanzani nel 1769 affermò che i raggi solari incidevano positivamente nelle cure ad azione antibatterica e antinfiammatoria. Si attuarono le prime terapie studiate per artriti croniche, osteoperiostiti tubercolari, forme di asma e patologie respiratorie e di pelle. Con apposite lenti, si scoprirono anche gli spettri di luce violetto e ultravioletto, rosse e ultrarosse.

Fino ad oggi, è stata una crescita di conoscenze sui benefici del sole ma anche sui pericoli della lunga esposizione, con il tempo cambiata e peggiorata anche a causa dell’effetto serra e dei buchi di ozono. La scienza medica su quest’ultimo punto ha una frontiera aperta in quanto sui futuri effetti del sole sulle nostre vite, ciò è dovuto al cambiamento climatico e dell’atmosfera con il rimpicciolimento delle zone povere di ozono o inquinate.

Caratteristiche di un solarium casalingo, in giardino o terrazzo

Dall’elioterapia e dalle ricerche mediche più contemporanee raccogliamo queste informazioni. Una mattinata di sole, nelle ore non troppo calde, stando attenti all’idratazione e a non bruciarsi la capoccia, porta davvero tanti benefici.

Partiamo dalla vitamina D, importante per il rafforzamento delle ossa, che viene stimolata proprio dai raggi ultravioletti. Una mattinata di sole, dona energie inaspettate, migliora l’umore e rafforza la capacità di resistenza allo stress, aiuta il corpo a bruciare grassi e a stimolare melatonina e altre sostanza chimiche importanti. La pelle in parte viene energizzata e nutrita dal sole. Se a tutto ciò, aggiungiamo delle attività mentali o fisiche rilassanti si aggiungono altri benefici sullo spirito, la mente e il metabolismo che verrà in parte riequilibrato.

È utile, a tal fine, riuscire ogni giorno a fare una passeggiata al verde, in spiaggia ma anche in strada. Se si ha un giardino o un terrazzo, si può allestire un solarium casalingo per sedute di elioterapia giornaliere o settimanali, utile anche per bambini e anziani che trarranno benefici per le ossa e l’umore. Mi raccomando, però, fate sempre indossare un cappellino in testa.

Perché il sole si prende anche sotto l’ombrellone?

Per chi non ama il caldo diretto deve sapere che il sole si riesce a prendere anche sotto l’ombrellone per effetto indiretto dei raggi solari irradiati o del calore che viene comunque rimbalsato dal terreno.

Quel calore quando non eccessivo è positivo e quei pochi raggi solari che il corpo percepisce sono sufficienti per trarre i benefici che abbiamo finora descritto.

Come si allestisce un solarium casalingo in giardino o sul balcone di casa? Ebbene, innanzitutto, non escludete le piante, soprattutto sui terrazzi, perché rinfrescano l’ambiente equilibrando il troppo caldo creato dal sole sia direttamente che indirettamente.

Non c’è nulla di più bello di una sdraio, un lettino o una lettiga per godersi il sole anche a scopo di tintarella. Sceglietele con i tessuti più robusti ed elastici, aggiungete anche tappetini o cuscini per farli diventare più morbidi insieme all’asciugamanto.

Ombrelloni da giardino o, ancora meglio, le vele di copertura per chi non ama i raggi diretti. Come vi abbiamo spiegato nelle frasi precedenti, i raggi solari vengono percepiti per effetto indiretto traendone comunque benefici. Su ombrellonidagiardino.com troverete i modelli migliori dotati di tessuti filtranti, bloccano i raggi UV più forti e negativi, quindi, una zona d’ombra assicurata anche per chi decide di riporsarsi e rinfrescarsi.

Inoltre, qualche consiglio utile: ricordatevi di idratarvi sia con l’acqua che assumendo frutta e verdura. Scegliete vestiti chiari e traspiranti che sono più freschi e adatti a giornate dal cielo limpido e assolato. Infine, usate sempre creme protettive e idratanti per nutrire la pelle del viso e delle mani, per tutto il corpo se siete in costume.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*