Come montare l’autoradio

Come montare l’autoradio? Beh, diciamo subito che la faccenda oggigiorno non è più tanto complicata, non come una volta. Ciò a patto di acquistare un prodotto di ultima generazione da installare su una vettura abbastanza recente. In molti casi potrai provvedere a questa tua necessità addirittura lavorando in solitaria, senza insomma rivolgerti a tecnici specializzati e risparmiando quindi un discreto gruzzoletto.

Certo, quanto appena detto non costituisce una regola ferrea ed inviolabile. Esistono comunque dei casi in cui sarai costretto a rivolgerti ad un elettrauto. Passare, ad esempio, da un’autoradio di serie ad un prodotto comprato in separata sede ad 1 o 2 DIN potrebbe richiedere l’uso di attrezzature o componentistica particolari o la manodopera di qualcuno un po’ più esperto di te. Ma vediamo di approfondire la questione: magari sarai fortunato.

Prima regola: per poter montare correttamente la tua nuova autoradio dovrai comprare la giusta componentistica. Procedi quindi documentandoti a riguardo: ogni sistema potrebbe richiedere l’uso di cavi diversi o di un kit di montaggio del cruscotto, di un connettore debitamente cablato o di un eventuale apparecchio adattatore da utilizzare per l’installazione dell’antenna.

Se poi volessi appurare la compatibilità esistente tra la tua macchina e l’autoradio non ti resterebbe che chiedere lumi alle aziende produttrici. In questo caso infatti provare a documentarsi autonomamente risulta spesso deleterio. Rivolgiti perciò al servizio clienti, a dei forum specializzati o, se ne hai l’occasione, ad un tecnico in carne ed ossa.

Come montare l’autoradio senza rischiare di arrecare danni alla macchina o di farti veramente male? Beh, ricorda che quella che hai per le mani è una componente elettronica dell’auto e che dovrai maneggiare cavi e fili. Per questo motivo ti suggeriamo vivamente di non far niente senza prima aver staccato i terminali della batteria. Inoltre è importante che il veicolo resti spento per tutta la durata delle operazioni. Ma andiamo con ordine.

Per staccare la batteria dovrai armarti di appositi guanti isolanti e di occhiali di sicurezza. Procederai svincolando innanzitutto il polo negativo e poi quello positivo. Stai attento in questa fase ad evitare ogni possibile contatto dei terminali con tutto ciò che di metallico è presente nel cofano dell’auto. Basterebbe un contatto accidentale perché una carica residua rimasta in canna nel cavo ti costringa a dire addio ai circuiti della macchina. Comunque tranquillo: una volta staccata la batteria avrai superato lo scoglio più grande legato all’installazione fai da te dell’autoradio.

Adesso dovrai sbarazzarti della tua vecchia autoradio. Se hai a che fare con un prodotto di serie dai una sbirciatina al manuale del veicolo: lì troverai le istruzioni dettagliate per rimuovere l’oggetto dal suo alloggio. Ricorda: le autoradio ed i sistemi di installazione non sono sempre uguali tra loro e per questo motivo non possiamo far appello ad una procedura universale per la disinstallazione del vecchio congegno.

In linea di massima comunque sarai chiamato a smontare il cruscotto, cosa non semplice, o a dissaldare il sistema avvalendoti di alcuni fori in cui inserire delle chiavi specifiche reperibili nei negozi di autoricambi. Fatto ciò, scollega l’antenna: allo scopo ti basterà semplicemente rimuovere dalla sua sede l’apposito spinotto.

Dopo tutte queste premesse, vediamo finalmente come montare l’autoradio nuova. La prima cosa che dovrai fare sarà quella di installare il kit per il cruscotto. Ciascun apparecchio ne possiede uno personalizzato. Per quanto riguarda il collegamento del dispositivo all’auto poi procederai seguendo il cosiddetto metodo ISO. Ciascun cavo collegato tramite questo sistema, è molto importante ricordarlo, andrà protetto da qualche giro di nastro isolante.

L’autoradio in questa fase resterà comunque ancora fuori dal cruscotto. Non potrai inserirla nel suo alloggio senza prima aver collegato anche il connettore ed, ovviamente, l’antenna. A questo punto, per praticità e per precauzione, appoggerai il congegno sul sedile e proverai ad accenderlo inserendo anche il frontalino. Se non noterai inghippi di sorta potrai finalmente riporre l’autoradio nella sua sede. Qualora avessi qualche problema a far entrare l’oggetto nel suo alloggio, dovrai usare il kit di modifica. Rimonta quindi il cruscotto, ricollega la batteria e… buon ascolto! Altre informazioni qui.

Attenzione: potrebbe verificarsi la necessità di collegare all’autoradio anche un amplificatore. In questo caso dovrai introdurre i connettori RCA negli alloggi previsti sul retro del congegno e nelle sedi predisposte sull’amplificatore stesso. Configura quindi l’apparecchio e provvedi al reset del gain. Non si tratta di un’operazione semplicissima e nessuno ti biasimerà se dovessi decidere di chiedere aiuto all’elettrauto di fiducia…

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*